SETTORE  ACQUE

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

 

DECRETI E LEGISLAZIONE

 

Una delle  prime disposizioni sulla tutela delle acque dall'inquinamento risalgono al Decreto leg. dell' 11-05-99 Attualmente le normative in vigore  che regolano ed identificano le diverse tipologie di acque sono contenute nei vari decreti legislativi:n. 31/ 2001 per acque potabili; 30 /2009 per acque sotterranee, 152/2006 per acque di scarico. Tutte queste direttve e leggi hanno l'obiettivo di tutelare la salute umana e fare in modo che i limiti vengano rispettati. Sono interessati quindi a questo proposito i Ministeri della Salute, Agricolture e Foreste, dell'Industria, del Commercio ed Artigianato.

 

Nelle normative delle acque, i requisiti vengono valutati sulla base dei valori numerici dei singoli parametri e delle osservazioni eventualmente riportate sulle tipologie dell'acqua. I primi requisiti  sono i valori guida stabiliti dalla legge che costituiscono obiettivi che bisogna raggiungere e rappresentano pertanto un livello di sicurezza che dovrebbe essere mantenuto costantemente sotto controllo tutelando così sia la salute umana che il patrimonio idrico. La concentrazione massima ammissibile non può venir superata perchè rappresenta un livello di rischio eccessivo per l'uomo.

 

PROPOSTE

 

Nel campo delle analisi dell'acqua, il laboratorio Neolac ha un' esperienza oramai consolidata e pluriennale . Esegue ogni tipo di analisi dosando i numerosi parametri chimico-microbiologici su  campioni per la potabilità (di reti comunali e addolcitori) o  campioni di acque che possono essere sorgive, sotterranee (di pozzo, di falda e piezometriche), di scarico o reflue. Esistono purtroppo diversi tipi di inquinamento: domestico ( scarichi domestici),  agricolo ( fertilizzanti chimici, pesticidi e liquami),  industriale ( sostanze tossiche non biodegradabili provenienti da lavorazioni industriali) che devono essere continuamente monitorati.

 

CAMPIONAMENTO

 

Il campionamento è  importantissimo, viene considerato dal NEOLAC  parte integrante dell'analisi e deve essere fatto da personale qualificato; infatti sono i nostri tecnici che generalmente lo eseguono. A volte però sono i clienti che portano il campione. In questo caso, il laboratorio, oltre ai consigli sul " come fare ", consegnano tutto l'occorrente ( contenitori sterili per analisi microbiologiche, in vetro per quelle chimiche e frigor portatili per il trasporto al laboratorio ) per la buona riuscita del campionamento.

 

ANALISI

 

I nostri tecnici, oltre a svolgere un campionamento corretto, eseguono anche  analisi e determinazioni accurate  sul posto con Kit specifici. Infatti il NEOLAC ha in dotazione una valigetta attrezzata (contenente  spettrofotometro portatile, colorimetro, guanti, imbuti separatori, carta da filtro, pipette, provette etc) che gli permette di eseguire la maggior parte delle determinazioni in modo autonomo.

 

Le metodiche analitiche e di campionamento da impiegarsi  sono quelle descritte nei volumi :"Metodi di Analisi delle acque" pubblicate da APAT- er loro determinazione IRSA-CNR 29/2003  insieme ai Rapporti ISTISAN 07/05 e 07/31 che fanno parte del D.L. 31/2001 metodi Afnor e ISO.

 

La scelta dei parametri ha l'obbiettivo di identificare le caratteristiche chimiche e fisiche delle acque che si vogliono

  analizzare. Il Neolac consiglia parametri chimico e chimico-fisici di base per la acque potabili, di rete o di pozzo che sono:

                                                                                        pH

Conducibilità

Residuo fisso

Durezza

Alcalinità

Ammoniaca

Nitrati/Nitriti

Cloro

Calcio

Ferro

Fosforo

Magnesio

Manganese

oltre ad altri analiti

Nichel Cromo Rame Cadmio Alluminio Zinco, Piombo

 

        Per quelle acque dove si vuole conoscere l' inquinamento organico e biologico (ad esempio per le acque

               di scarico) oltre a quelli  precedentemente descritti si devono determinare e controllare anche:


 Tensioattivi (anionici, cationici, non ionici)

COD / BOD5

TOC

Azoto / Fosforo Totale

Acido Nitrico / Nitroso

Solidi e materiali sospesi totali

Materiali sedimentabili

Olii animali

Detergenti

Grassi animali e vegetali

           Per le ambedue tipologie di acque consigliamo di eseguire senz'altro anche  le analisi microbiologiche:

 

Carica Batterica totale a 22° C / 36° C

Colformi totali e fecali

Streptococchi fecali

Enterococchi

Clostridi Solfito Riduttori

Escherichia Coli

Pseudomonas

 

      Infine per avere anche un controllo completo sull'inquinamento inorganico derivato da scarichi industriali

          e per la presunta presenza di sostanze tossiche che abbiano percolato in falda è consigliabile la

                                                 determinazione  dei imetalli pesanti che sono:

          Nikel, Cadmio, Cromo, Cobalto, Rame, Zinco, Mercurio, Piombo, Arsenico, Manganese, Alluminio,

 

Per un elenco  più completo ed esaustivo dei parametri che volete analizzare, per l'esecuzione del campionamento

          più idoneo da eseguire  rivolgertevi al laboratorio, contattateci, il Neolac vi risponderà  prontamente

                                                  con  preventivi  personalizzati e gratuiti.